Visita i nostri canali social

Quali sono le patologie potenzialmente trattabili tramite adroterapia

Tumori maligni del pancreas - non trattabile con SSN

I tumori maligni del pancreas NON sono rientrano nelle patologie trattabili con Sistema Sanitario Nazionale (SSN).

Il pancreas è una ghiandola lunga poco più di 15 centimetri che si trova nella parte superiore dell’addome, collocato trasversalmente e dietro lo stomaco, all’altezza delle prime due vertebre lombari.


Svolge essenzialmente due funzioni:

  • Funzione esocrina: produce i succhi pancreatici, fluidi contenenti degli enzimi che permettono la digestione
  • Funzione endocrina: produce diversi ormoni che servono per usare o immagazzinare l’energia derivante dagli alimenti, tra cui l’insulina, che regola i livelli di glucosio nel sangue

 

Diversi tipi di tumori possono interessare il pancreas:

  • Adenocarcinoma: si tratta del più comune tumore del pancreas e origina nei dotti che trasportano gli enzimi digestivi. Cresce e si diffonde rapidamente e la diagnosi a uno stato iniziale è molto difficile. Il numero di casi in occidente è in continua crescita: in Italia più di 10.000 persone si ammalano ogni anno di questa malattia. 
  • Tumori endocrini: originano dalle cellule che producono gli ormoni e sono rari (solo il 5-10% delle neoplasie pancreatiche è di origine endocrina). Questi tumori, nella maggior parte dei casi, crescono lentamente e sono poco aggressivi.
  • Tumori di tipo cistico, anch’essi rari, a volte di grandi dimensioni, a contenuto liquido. Spesso benigni o diagnosticati quando sono ancora tali.

Cause dei Tumori maligni del pancreas

Numerosi studi individuano alcuni fattori di rischio legati allo sviluppo del tumore del pancreas:

  • Fumo: il fumo di sigaretta è il fattore di rischio più associato alla probabilità di contrarre un tumore al pancreas
  • Storia di Diabete
  • Pancreatite cronica (infiammazione del pancreas stesso). Chi ne soffre per un lungo periodo può incorrere con maggior rischio nella malattia
  • Fattori ereditari (precedenti casi familiari di tumore pancreatico) 
  • Obesità. Chi è in sovrappeso o obeso corre un rischio leggermente più alto di contrarre un tumore al pancreas


Di fatto però, in molti casi, non è possibile risalire o individuare la causa scatenante del tumore. Molte persone che lo contraggono, infatti, non presentano nessuno di questi fattori di rischio, viceversa molti di coloro che ne presentano uno o più, non si ammalano.

Sintomi dei Tumori maligni del pancreas

Nei suoi primi stadi il tumore al pancreas è asintomatico, caratteristica che, purtroppo, lo può rendere difficile da diagnosticare.


I primi sintomi evidenti compaiono nella fase avanzata della malattia e alcuni di essi sono molto generici e presi singolarmente difficilmente imputabili alla patologia. In generale:

  • Dolore alla schiena o all’altezza dello stomaco, che può andare e venire, peggiorando da sdraiati e dopo mangiato
  • Diminuzione dell’appetito o aumentato senso di sazietà
  • Inspiegabile perdita di peso
  • Ittero (ingiallimento della pelle e del bianco degli occhi)
  • Urine di colore giallo o arancione scuro
  • Feci di colore chiaro e che galleggiano
  • Nausea e vomito
  • Debolezza o sensazione di estrema stanchezza

Infine, in sede di visita medica è possibile talvolta rilevare:

  • Ingrandimento del fegato
  • Ingrandimento della cistifellea

Diagnosi dei Tumori maligni del pancreas

Quando si presentano i sintomi sopra elencati e dunque vi sia il sospetto di un tumore al pancreas vi sono diversi esami per verificarne la reale presenza:

  • Tomografia computerizzata (spirale o elicoidale): in grado di rilevare i tumori del pancreas e la eventuale diffusione a linfonodi, fegato e dotti biliari
  • Ecografia, sia esterna, dell'addome, sia interna, effettuata per via endoscopica attraverso lo stomaco e il duodeno

In presenza di ittero si possono effettuare tre diversi esami per verificare se i dotti biliari sono ostruiti e se l’ostruzione è dovuta a un tumore: 

  • la colangiopancreatografia retrograda endoscopica (ERCP)
  • la colangiografia transepatica percutanea
  • la colangiorisonanza magnetica

Quest'ultimo esame è il meno invasivo e consente di individuare con precisione la sede dell'ostruzione, non permette però di effettuare una biopsia per indagare la presenza di cellule tumorali, cosa che è invece possibile con entrambe le altre tecniche.

In alcuni casi i pazienti con tumore del pancreas possono avere un innalzamento dei livelli di una proteina chiamata CA-19-9. Per questo, quando se ne rileva un valore anomalo è bene approfondire le indagini.

Trattamento dei Tumori maligni del pancreas

La prima indicazione terapeutica in caso di tumore del pancreas è la chirurgia. 

    Azienda con sistema di gestione per la Qualità Certificata
    Centro registrato in QuESTIO, la mappatura dei soggetti attivi nel campo della ricerca e dell'innovazione
    Organization Accredited by Joint commision internatoional