Visita i nostri canali social

L'adroterapia per i meningiomi intracranici

L'adroterapia per i meningiomi intracranici

I fasci di protoni sono efficaci per trattare le forme non operabili di meningiomi intracranici: lo studio del CNAO.

Homepage Notizie ed eventi L'adroterapia per i meningiomi intracranici

17 lug/19

L’esperienza del CNAO nel trattamento con protoni dei tumori cervico-cefalici abbraccia anche i meningiomi intracranici, soprattutto nei casi in cui la resezione chirurgica non è fattibile. Presso il centro è stato condotto uno studio su 79 pazienti, in prevalenza donne e con età mediana di 57 anni, trattati con protonterapia tra il 2012 e il 2017 [6]. Nel 56% dei casi la protonterapia è stata impiegata come primo trattamento, nel restante 44% come terapia alla ripresa di malattia dopo l’intervento chirurgico.

Il follow up mediano è di 17 mesi e il tasso di controllo locale di malattia del 99%. È stato osservato un unico caso di paziente con meningioma atipico che ha avuto una ripresa locale di malattia dopo 22 mesi dalla fine del trattamento.

La tossicità acuta e tardiva è risultata estremamente contenuta e non sono stati registrati eventi avversi di grado elevato correlati alla terapia. Per quanto riguarda la CIRT, sono stati presentati i risultati preliminari di uno studio condotto su 24 pazienti (età mediana: 47 anni) con adenoma pleomorfo ricorrente, trattati con ioni carbonio al CNAO tra il 2012 e il 2017 [7].

I pazienti erano stati sottoposti in precedenza a un numero mediano di interventi chirurgici pari a 3 e l’intervallo tra l’ultimo e il trattamento con CIRT era di circa 17 mesi.

Il follow up mediano è di 23 mesi e si osserva un ottimo controllo locale di malattia nei pazienti trattati con CIRT per questa patologia: al primo follow up 22 pazienti presentavano malattia stabile e 2 avevano una risposta parziale; all’ultimo follow up il controllo locale risultava mantenuto in tutti i pazienti. È stato rilevato un unico caso di recidiva al di fuori dell’area irradiata, comparsa dopo oltre 4 anni dal trattamento. Il profilo di tossicità è risultato buono: non sono stati riscontrati eventi avversi acuti o tardivi di grado 3 o superiore.

  • Azienda con sistema di gestione per la Qualità Certificata
  • Centro registrato in QuESTIO, la mappatura dei soggetti attivi nel campo della ricerca e dell'innovazione
  • Lombardia Life Sciences
  • ESTRO Institutional Member 2019