Visita i nostri canali social

Il "mondo magico" degli acceleratori di particelle

Il "mondo magico" degli acceleratori di particelle

CNAO è salita in cattedra alla scuola internazionale di ricerca e fisica moderna dei Laboratori Nazionali di Frascati. “Come si

Homepage Notizie ed eventi Il "mondo magico" degli acceleratori di particelle

02 mar/18

Scoprire l’antimateria, fare luce sulle origini dell’universo, ma anche curare il cancro con terapie molto avanzate: gli acceleratori di particelle sono al centro di alcune delle ricerche e frontiere scientifiche più suggestive e interessanti e allo stesso tempo trovano applicazioni concrete con un forte impatto in medicina e nella vita delle persone. La dott.ssa Viviana Mutti, fisico del CNAO, ne ha parlato all’International School on Modern Physichs Research organizzata dai Laboratori Nazionali di Frascati dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, per spiegare come al CNAO i fasci di ioni carbonio e protoni lanciati a 200.000 km al secondo sono utilizzati per colpire con precisione estrema le cellule di tumori resistenti alla radioterapia tradizionale e non operabili. Si chiama adroterapia e solo 6 centri nel mondo sono in grado di effettuarla con protoni e ioni carbonio. L’acceleratore di particelle del CNAO, che ha un diametro di 20 metri e una circonferenza di 80, è “figlio” della ricerca e della tecnologia italiane oltre che della collaborazione con l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e il CERN di Ginevra.

 

  • Azienda con sistema di gestione per la Qualità Certificata
  • Centro registrato in QuESTIO, la mappatura dei soggetti attivi nel campo della ricerca e dell'innovazione
  • Lombardia Life Sciences
  • ESTRO Institutional Member 2019