Visita i nostri canali social

Entro il 2024 verrà realizzata una nuova area per la protonterapia e la BNCT

#CNAO20: IL RACCONTO DI UNA GIORNATA SPECIALE

Homepage Notizie ed eventi #CNAO20: IL RACCONTO DI UNA GIORNATA SPECIALE

25 nov/21

Il 24 novembre il CNAO ha riunito a Pavia istituzioni, scienziati, medici e ricercatori per celebrare i vent’anni dalla sua nascita e i dieci anni dall’avvio dei trattamenti con adroterapia, inaugurando una nuova, fondamentale fase della vita del Centro.
Tra i partecipanti all'evento il presidente di Regione Lombardia e il sindaco di Pavia.

La straordinaria idea di creare un centro dedicato alla cura dei tumori con le particelle e la sua storia fino alla nascita del CNAO e del team dei “pionieri” che lo hanno costruito è stato il cuore del racconto di Ugo Amaldi, presidente della Fondazione TERA, in un video che ne ha ripercorso tutte le tappe.
Fabiola Gianotti ha poi raccontato la sua esperienza come direttore del CERN, valorizzando il ruolo dell’adroterapia in Italia e le straordinarie potenzialità della fisica applicata alla medicina. La conclusione della mattinata è stata affidata al professore di chimica e divulgatore scientifico Dario Bressanini che ha condiviso una preziosa testimonianza del suo percorso di paziente al CNAO.

Il piano di espansione del CNAO, illustrato dal presidente e dal direttore scientifico del Centro, porterà entro il 2024 alla realizzazione di un nuovo edificio per la protonterapia con un acceleratore di protoni in grado di far ruotare i fasci di particelle attorno al paziente per un trattamento più preciso ed efficace di tumori. Sarà, inoltre, installato per la prima volta in Italia, all’interno di una struttura clinica, un acceleratore compatto di protoni per la produzione di neutroni, finalizzato allo sviluppo di una terapia sperimentale per il trattamento di tumori particolarmente complessi, la BNCT (Boron Neutron Capture Therapy).

In occasione dell'evento è stato simbolicamente celebrato l’avvio dei lavori di costruzione del nuovo edificio attraverso la presentazione dell’opera scultorea “Di sapere, forza e cura”, realizzata in bronzo da Lorenzo e Simona Perrone e donata al CNAO dal Lions Club di Pavia, “Le Torri”. L’opera, che raffigura una pietra incastonata in un libro, simboleggia la forza della conoscenza al servizio della cura.

"Non ci credeva nessuno, all’inizio...Tranne un piccolo manipolo di sognatori” ha scritto anni fa Erminio Borloni, già presidente della Fondazione.
Oggi più che mai il Centro ringrazia di cuore le istituzioni, gli istituti di ricerca, il personale, i pazienti e tutti coloro che, sostenendo le sue attività, credono ogni giorno nel "sogno" chiamato CNAO.

  • Azienda con sistema di gestione per la Qualità Certificata
  • Centro registrato in QuESTIO, la mappatura dei soggetti attivi nel campo della ricerca e dell'innovazione
  • Lombardia Life Sciences
  • ESTRO Institutional Member 2019