Friday, 28 October 2016 16:33

Cancro e gravidanza


ciurlia  

Dr.ssa Elisa Ciurlia

Medico Radioterapista del Cnao

Come si affronta il cancro quando colpisce le donne in gravidanza? Si può conciliare la cura della malattia con la tutela della salute del bambino?

In un periodo così delicato come la gravidanza, già denso di ansie della futura mamma per il nascituro, la diagnosi di un tumore è certamente sconvolgente.

Sebbene resti un evento raro (un caso ogni 1.000-2.000 gravidanze), si sta assistendo a un incremento dell’incidenza nei paesi industrializzati, a causa dell’elevarsi dell'età media delle donne che decidono di avere un figlio.

Dati confortanti ci arrivano dalla Germania: analizzando il registro dei tumori della mammella (uno dei tumori che più frequentemente compaiono in gravidanza) emerge che nella maggior parte dei casi è possibile garantire alla paziente le stesse opportunità di sopravvivenza di una donna non in gravidanza, senza alcun danno al nascituro.

Sfortunatamente questi risultati non valgono per tutti i tipi di tumore, dipendendo dal tipo di tumore, dal suo stadio e dalla sua aggressività. Importante è inoltre l'epoca della gestazione in cui è insorto il tumore e non ultimo, sono importanti i desideri della paziente dell’accettazione o meno delle cure proposte.

Per poter rispondere a tutti gli aspetti che il caso pone, è indispensabile che la paziente sia seguita da un gruppo multidisciplinare in un centro oncologico di esperienza.

Quali sono le strategie terapeutiche per contrastare gli effetti collaterali delle terapie sul nascituro?

I trattamenti oncologici durante la gravidanza, possono essere gravati da rischi che però si possono minimizzare con scelte idonee. Per esempio, il tumore può essere asportato chirurgicamente senza interrompere la gravidanza, purché in un centro di elevata competenza. Esistono alcuni farmaci chemioterapici che possono essere usati dopo il primo – secondo trimestre di gravidanza.

Invece, sono controindicate le cure ormonali ed i nuovi farmaci biologici di cui non sono sufficienti ancora dati di sicurezza.

Quanto alla radioterapia in linea di principio va rimandata a dopo il parto; esistono numerosi studi preclinici che cercano di valutare i rischi di un trattamento radiante per il feto e quale sia la dose soglia priva di rischi. Sebbene si tratti solo di dati preliminari, esiste in letteratura esperienza di trattamento di melanoma oculare trattato con protoni in donne in gravidanza (il trattamento con protoni, garantisce una bassissima esposizione al feto).

Nel caso di tumori del distretto ginecologico, è possibile, dopo la cura, preservare la fertilità e permettere alle donne guarite di avere un figlio?

In forme precoci di tumori della cervice uterina è possibile un approccio di chirurgia conservativa che permetta alla donna di preservare la fertilità, cosa che non è possibile garantire nel caso di tumori a carico delle ovaie e dell’utero.

In ogni caso, alle donne giovani con desiderio di prole, è frequentemente proposta la conservazione degli ovociti prima dell’inizio dei trattamenti, per poter esaudire il desiderio di maternità mediante tecniche di fecondazione assistita al termine delle cure.

Al CNAO abbiamo avuto pazienti che hanno avuto figli dopo le terapie. Ricordo ad esempio Francesca che è mamma di una splendida bambina di 1 anno.

Last modified on Thursday, 01 December 2016 14:59
titolo visite guidate eng
 
The National Centre for Oncological Hadrontherapy organizes guided tours for students from high schools, universities, research institutes and scientific organizations. Among CNAO missions, besides patients' cure, there is also education to research and innovation, as an effective tool to raise young persons' interest in their future professions.
 
simbolo GUIDED TOURS
 
 
 
 
 
 

 

How to access to treatment

Accedere Trattamenti2

TO REQUEST THE PRELIMINARY    
EVALUATION OF A CLINICAL CASE
CONSULT THE DEDICATED PAGE
 
ACCESS TO TREATMENT
 
By accessing to this section you
will be able find all the information
to submit your clinical case to
our clinical staff for the preliminary
evaluation
 

icona arrivare  HOW TO REACH

titolo lavora con noi eng

To apply at CNAO Foundation, always interested in evaluating professionals who are highly qualified, send your resume to the e-mail: cv@cnao.it

 
simbolo WORK WITH US
titolo 3 questions to

Monthly section to our experts  simbolo

3 punti di domanda

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato sulle attività della Fondazione CNAO.

 

simbolo medico

Sei un medico? Clicca qui per iscriverti alla newsletter a te dedicata.

  • 3.png0.png0.png5.png4.png3.png4.png
  • Web Traffic:
  • Today 2974
  • |
  • Yesterday 2682
  • |
  • This week 13245
  • |
  • Total 3005434
Iscriviti alla nostra Newsletter
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato sulle attività della Fondazione CNAO.

 

simbolo medico

Sei un medico? Clicca qui per iscriverti alla newsletter a te dedicata.